Marketing strategy

Tutto quello che ti serve sapere su TAG & MENZIONI: Le tecniche per usarli come un PRO!

Taggare, menzionare; termini usati e abusati nel mondo social.

Un pò a tutti sarà capitato di aver ricevuto notifica da Facebook perché taggati in foto XY o menzionati in post YX.

Utilizzare correttamente queste features che Facebook ,e non solo, ci offre è più difficile di quanto si possa pensare.

Non esagero, seguimi con attenzione. come usare tag e menzioni su facebook

La maggior parte degli utenti non sa come utilizzare queste features al meglio delle loro potenzialità, limitandosi alle semplici funzioni basic.

Avventuriamoci insieme in questo fantastico mondo fatto di @@@@ 🙂

Mettiamo subito ordine partendo dalle definizioni funzionali: qual’è la differenza principale tra queste due features?

Menzione: se scrivendo un post o commento si include il nome di una persona o di una pagina nel testo.
Il nome viene evidenziato attraverso il link profilo, e la persona/pagina menzionata riceve una notifica per la menzione ricevuta.

Tag Facebook: se pubblicando un post evidenzio di essere con qualcuno.
Il nome è aggiunto al post come “Marco era con XY” e l’utente taggato riceverà una notifica per la sua presenza in post/foto XY.

Resuming:
La mention è essenzialmente utilizzata quando si vuole menzionare/referenziare qualcuno, mentre il tag quando si vuole segnalare di aver fatto un’azione o di essere stato in un posto con qualcuno.


Ma qual è l’effetto di tutte queste azioni?come usare tag e menzioni su facebook

Ogni qualvolta si menziona o tagga qualcuno, non solo si attira l’attenzione della persona menzionata/taggata, ma si mette potenzialmente il proprio post sotto lo sguardo delle loro connection e followers con un evidente effetto eco.

Vediamo ora in modo più tecnico come compiere al meglio queste azioni.

MENZIONARE:

Menzionare un amico è di estrema semplicità. Basterà infatti iniziare a scrivere le iniziali del nome e Facebook ci suggerirà automaticamente la persona che vogliamo menzionare purché presente nella nostra lista amici.

 

Come fare se vogliamo menzionare qualcuno che non è nostro amico?

Basterà inserire prima del nome la @ e in automatico Facebook ci seleziona la persona che vogliamo menzionare.

Lo stesso principio vale in caso vogliamo menzionare le Facebook Pages; basterà inserire la @ vicino al business name. Una volta che il post con la menzione sarà pubblicato la pagina in questione riceverà un avviso.

 

Passiamo ora al TAG…

TAGGARE:

Come fare per taggare i nostri amici?

Quando vogliamo scrivere un post, caricare un video o condividere una foto, basta cliccare sul tab con la scritta: Tag. Come potete vedere dall’immagine sottostante:

Si possono taggare solo utenti con amicizia corrisposta.come usare tag e menzioni su facebook

Un altro via possibile per taggare qualcuno è adottabile quando condividiamo un immagine, basterà passare il mouse sulla persona interessata e cliccare il tag button.
Facebook facial recognition system ci permetterà di cliccare sulla faccia della persona interessata assegnandogli un nome.

Piccola chicca 🙂
Facebook ci permette anche di taggare amici in foto multiple, basta seguire il seguente procedimento:

1-andiamo ad album;
2-clicchiamo tag in alto a destra;
3-inseriamo il nome della persona da taggare;
4-clicchiamo su ogni foto che vogliamo targare con il nome;
5-clicchiamo su salviamo tag quando abbiamo finito;
6-ripetiamo il processo per ogni persona che vogliamo targare.

E’ possibile taggare pagine?

Come già accennato in precedenza non è possibile compiere un tag di un’altra FB page nel post. come usare tag e menzioni su facebook

Le FB page a loro volta non possono taggare utenti Facebook o altre pagine, ma possono taggare relativi prodotti.

Questa feature è riservata per brand che hanno prodotti/servizi propri da vendere e rappresenta un’ottima possibilità per pubblicizzarli sotto un proprio post.

Quando bisogna menzionare qualcuno?

Quest’azione è chiaramente molto soggettiva, non vi sono delle regole scritte a riguardo, ma possiamo comunque tracciare delle linee guida che ci daranno un’idea migliore di quando e come utilizzare al meglio questa feature.

Vediamo insieme le linee guida:
1-stiamo condividendo il loro post o contenuto e vogliamo quindi referenziarli per quello che hanno creato;
2-stiamo condividendo dei contenuti che al proprio interno contengono una quota o una referenza della persona che vogliamo menzionare;
3-stiamo condividendo un contenuto che sappiamo essere d’interesse per la persona XY.

Quando invece non è consigliato menzionare qualcuno?

1-menzionare influencer o qualcuno con cui non abbiamo alcun tipo di relazione;
2-menzionare tutti i tuoi amici con l’unico scopo di creare spam. 🙂

Ma come sfruttare questi tools a nostro vantaggio per il nostro brand o per la nostra strategia digitale?

Come promesso vorrei proporvi qualche piccolo hacks che può aiutarvi ad utilizzare queste semplici ma potenti features a vostro vantaggio.

Dalla mia esperienza di utilizzo di queste features ho individuato 2 macro aree di utilizzo: 

  1. Il primo per catturare l’attenzione dell’utente XY sul nostro brand.
    Esempio: siamo dei blogger e vogliamo conquistare una maggiore visibilità?
    Abbiamo scritto un nuovo articolo e abbiamo citato nel nostro post una source di rilievo? Perché allora non citarli nei nostri commenti o nel nostro post per segnalare agli influencer in questione di aver utilizzato il loro pensiero nel nostro lavoro?
    Obiettivo nascosto di questa azione sarà cercare di instaurare un dialogo produttivo con loro. Può sembrare un’assurdità ma a lungo andare questa strategia darà i suoi frutti.
  2. Il secondo fine che possiamo raggiungere con la menzione è quello di citare source più piccole per generare un effetto eco sul loro network. Esempio: prendo sempre in considerazione il blogger piccino che ha prodotto un nuovo articolo. Abbiamo scritto il nostro articolo e abbiamo utilizzato source XY che ancora non gode di grandissima visibilità/prestigio sul mercato. A questo punto, dopo averlo citato nel nostro post attraverso la menzione, cerco di contattarlo privatamente per richiedere una condivisione dell’articolo prodotto in cui lui stesso è stato menzionato come fonte di valore. In questo modo genereremo una win win situation per entrambi sfruttando. i network di entrambe le source.
    Cambiamo scenario: Abbiamo un albergo o un ristorante, che ha appena ricevuto un cliente. Quale miglior modo di chiedere al cliente una gentile review? Abbiamo scattato una foto con il cliente? Oppure ha appena consumato/comprato un nostro prodotto?
    Sarebbe il caso di postare una foto sulla nostra pagina Facebook con la menzione del cliente in questione, per usarla a nostro vantaggio generando brand awareness nel suo network. Infatti, se menzionato, il cliente XY sarà invogliato a esprimere commenti condividendo il nostro post tra le sue cerchie. Si crea, in questo modo, una pubblicità indiretta del nostro brand totalmente free.come usare tag e menzioni su facebook

Prima di concludere questo articolo vorrei lasciarvi con una curiosità..

Vi è un limite ai tag o alle menzioni?

Si. come usare tag e menzioni su facebook
Infatti per la menzione il limite consentito è di 50 persone o pagine in un post.
Stesso criterio vale per la feature dei tag; il limite imposto per foto è di 50 utenti.

E voi avete mai pensato di usare mention o tag per la vostra marketing strategy?
Raccontatevi nei commenti..

E per qualsiasi dubbio non esitate a chiedere..

Un saluto, alla prossima.

RICEVI SOLO LE NEWS MIGLIORI
Immagina di ricevere una newsletter che non sia piena di spam o pubblcita`, pensa una newsletter ricca di contenuti interessanti e aggioranti da leggere. Fatto? Iscriviti lasciando solo il tuo nome e mail per provarla dal vivo 😉
I hate spam. Your email address will not be sold or shared with anyone else.
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *